I sensori wireless sono alimentati a batteria

I sensori sono collegati tramite rete wireless alla centrale di allarme, completamente senza fili e alimentati con batterie a basso consumo (durata circa 12-24 mesi) con comuni batterie AA stilo, AAA mini stilo e CR2032. In questo modo i sensori possono essere posizionati anche in mancanza di alimentazione elettrica.

Ci sono vari tipi di sensori: di movimento, a vibrazione, a contatto magnetico, rilevatori di fumo, gas, acqua.

I sensori di movimento

Il sensore di movimento PIR, conosciuto anche come volumentrico, rileva il movimento con il cambio di temperatura, se una persona accede nell’area protetta provoca una variazione di temperatura e fa scattare l’allarme. Ci sono vari tipi di sensori di movimento, per esterno, per interno, per animali PIR PET IMMUNE che non rileva piccoli animale come gatti o cani di piccola taglia.

Questo tipo di sensore va utilizzato per proteggere spazi aperti di accesso come scalinate, balconi, stanze, ingressi, ecc.

I sensori a contatto magnetico per porte e finestre

I sensori a contatto magnetico si applicano a porte, finestre, persiane, avvolgibili, serrande, porte garage, ecc. la loro funzione è quella di rilevare l’apertura di una porta o una finestra tramite un contatto magnetico. Il sistema più affidabile per evitare falsi allarmi. Solitamente consigliato insieme ad altre barriere per proteggere il perimetro di sicurezza.

Il sensore anti vibrazione

Il sensore anti vibrazione protegge da eventuali effrazioni, si applica su porte e finestre e nel caso di tentativo di manomissione o effrazione fa scattare l’allarme.

Questo tipo di sensore è molto efficiente ed previene la possibilità di rotture di porte e finestre in caso di effrazioni.

Rilevatori di fumo, di gas e di acqua

I rilevatori di fumo, gas e acqua, proteggono l’ambiente da eventuali perdite di acqua, gas e rilevamento dei fumi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.